ANOOPSYCHE Prese Smart: la domotica in casa per tutti!

16Ott - by Tecnoscout David - 0 - In Smart Home - Domotica

Bentornati su Tecnoscout! Nella sezione domotica non può mancare una delle soluzioni più semplice per rendere smart i nostri dispositivi. nella recensione di oggi vi parliamo di una presa smart per comandare da remoto i nostri dispositivi. Anoopsyche ha proposto al pubblico la sua soluzione e noi l’abbiamo per voi.


Descrizione

Avere la casa smart comandando dal cellulare o tramite comandi vocali i nostri dispositivi ormai è alla portata di tutti, basta avere un po’ di manualità e ogni dispositivo si può domotizzare. La soluzione più semplice è collegare il nostro dispositivo (come una lampada o il le luci in giardino o qualsiasi altro dispositivo) a una presa smart. Questa presa smart si occupa di accendere automaticamente il nostro dispositivo.


Unboxing

Il prodotto ci viene consegnato nei classici imballaggi di Amazon e una volta aperta la scatola possiamo procedere all’installazione. Troviamo anche un piccolo foglietto illustrativo piegato a fisarmonica che ci illustra come procedere alla configurazione iniziale del dispositivo.


Collegamento

Il collegamento di questa presa non potrebbe essere più semplice. Una volta collegata alla presa elettrica basta collegare il nostro dispositivo e procedere alla configurazione. Troviamo inoltre un piccolo pulsante per il comando manuale della presa, questo vuol dire che premendo quel pulsante cambieremo lo stato della presa accendendola o spegnendola. Il pulsante è anche retroilluminato di blu, questo ci segnalerà se la presa è attiva (illuminata di blu) oppure se è in modalità dormiente ma pronta per essere attivata (retroilluminazione spenta).

Questa presa per essere comandata da remoto necessita di Smart Life. Il collegamento è semplice anche se bisogna assicurarsi di essere collegati alla rete wifi 2,4Ghz. Dopo aver scaricato l’app sul nostro cellulare ed esserci assicurati di essere connessi alla rete wifi 2,4ghz possiamo procedere alla configurazione. Teniamo premuto il pulsante fisico presente sulla nostra presa smart per qualche secondo finchè non inizia a lampeggiare. Ora dall’applicazione premiamo il tasto di aggiunta dispositivi + in alto a destra e selezioniamo la nostra presa smart.

Seguiamo le indicazioni dell’applicazione e inseriamo i dati della nostra rete wifi. Una volta portata a termine la configurazione assegnando un nome alla presa avremo la possibilità di comandarlo da remoto!


Utilizzo 

Dopo aver completato la procedura di configurazione iniziale della nostra presa ci basterà aprire Smart Life per verificare lo stato attuale, se ci sono aggiornamenti da fare e vedere i dettagli come indirizzo ip, mac address e altro. Nell’utilizzo quotidiano è comoda se bisogna accendere lampade, anti zanzare (come lo utilizziamo noi in questo test) o altri piccoli dispositivi. La funzione di programmazione è comodissima per chi deve accendere luci esterne in giardino o altre luci infatti è possibile modificare gli orari in qualsiasi momento. Non raggiunge il punteggio massimo per la posizione del tasto manuale, un po’ irraggiungibile nelle prese basse.


Funzioni

Come vi abbiamo accennato sopra nell’utilizzo quotidiano della presa smart la funzione di programmazione di accensione e spegnimento risulta essere la più comoda e versatile. All’interno dell’app, nella gestione della presa, è presente il tasto schedule per programmare a che ora devono essere eseguire delle operazioni.

Da qui possiamo scegliere se attivare un timer precedentemente configurato oppure programmarne uno nuovo. L’app ci dice che il timer ha un range di errore di massimo 30 secondi anche se noi abbiamo notato una super puntualità nell’eseguire le operazioni, massimo 3 secondi di ritardo.

Possiamo anche scegliere di ricevere una notifica quando vengono effettuate le operazioni programmate abilitando lo switch presente nella configurazione del timer.

Una seconda funzione è quella del countdown ovvero il tempo che deve rimanere accesa la presa prima di spegnersi automaticamente. Questa azione risulta molto comoda quando scegliamo di usare questa presa per impianti di irrigazione o altro di simile.


Software

Come ultimo punto di questa recensione tratteremo il software di gestione del termostato ovvero l’app di Smart Life. La procedura di configurazione sembra essere macchinosa la prima volta ma una volta imparata è facile, veloce ed efficace. Basandosi sul collegamento wifi e la propria geolocalizzazione scansiona i dispositivi nelle vicinanze (che hanno attiva la modalità di ricerca) e permette di configurarli aggiungendoli al proprio account e collegandoli al proprio wifi. Da quest’app è possibile accedere a tutte le funzione descritte sopra come i timer di gestione o il semplice controllo remoto dello stato del dispositivo (on/off). Nel caso di sensori particolari come quello di presenza di fumo o acqua invia una notifica oppure per ricevere le notifiche dei vari sensori bisogna specificarlo nel menù della presa/sensore.

Smart Life si integra totalmente con Google Home e/o Alexa in quanto semplicemente aggiungendo l’account Smart Life all’applicazione di gestione di Google home verranno aggiunti tutti i dispositivi collegati. In questo modo è possibile chiedere all’assistente di accendere, spegnere o programmare l’accensione dei propri dispositivi.


Prezzo

E’ giunto il momento di parlare del prezzo di questa presa smart. Come per tanti dispositivi domotici il prezzo varia in base agli store scelti, partiamo da 14,99€ su Amazon serviti con la spedizione prime ai 8€ su Aliexpress. Prendendo Amazon possiamo dire che il prezzo per questo scheda è ottimo per chi vuole rendere smart con pochi euro qualche dispositivo in casa.


Sintesi

Ecco un breve riepilogo di quanto detto nella recensione riassumendo i punti di forza e funzionalità che questo prodotto ci offre ma anche i punti dove andrebbe migliorato oppure è carente.


  1. Facilità di configurazione e installazione
  2. E’ possibile monitorare in qualsiasi momento lo stato della nostra presa
  3. Presenza del tasto manuale
  4. Possibilità di configurare uno o più timer
  5. Coutdown timer per lo spegnimento
  6. Integrazione a Google Home, Alexa e IFTTT per i comandi personalizzati

  1. Necessita di una rete Wifi 2,4Ghz, non supporta il 5Ghz
  2. Per il comando manuale il tasto è un po’ scomodo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *